Antimafia nell’educazione civica

scuola-libri-690x450 Antimafia nell'educazione civica

Lo ha detto il deputato M5S Paolo Lattanzio

Con 33 ore annuali l’educazione civica torna tra le materie scolastiche. All’interno di queste ore si studieranno anche la legalità e il contrasto alle mafie. A sottolinearlo il deputato del Movimento 5 Stelle, Paolo Lattanzio. Membro delle commissioni Antimafia e Cultura, Lattanzio ha sottolineato che questi aspetti sono contenuti nel disegno di legge appena approvato alla Camera.

«Sono orgoglioso e soddisfatto – ha detto il deputato M5S – di aver conseguito un obiettivo per cui sto lavorando da mesi in Parlamento e da una vita attraverso il mio impegno civile al servizio dell’antimafia sociale». Commentando la notizia Lattanzio ha aggiunto che si è battuto «per rendere l’antimafia oggetto di studio e di riflessione a scuola. L’obiettivo – ha aggiunto Paolo Lattanzio – è quello di realizzare uno strumento di memoria collettiva dell’antimafia sociale, per valorizzare e rendere nota in maniera trasparente l’attività di chi lavora nell’antimafia».

Soddisfazione per l’approvazione della proposta alla Camera è stata espressa anche dall’altra componente di governo, la Lega. I deputati trentini Vanessa Cattoi e Diego Binelli, firmatari della proposta, hanno sottolineato che si tratta di «un passo avanti importante per la responsabilizzazione e la crescita morale dei nostri figli».

Redazione
ADMINISTRATOR
PROFILE

Posts Carousel