Contro la gestione illegale dei rifiuti

capasso_letsdoititaly-690x450 Contro la gestione illegale dei rifiuti

La presa di posizione dell’associazione ambientale

Da due mesi la questione rifiuti a Torre del Greco è surreale. Gli eco punti presenti in diverse zone del comune in provincia di Napoli sono stracolmi di rifiuti di ogni genere. In alcuni casi i rifiuti sono anche lungo le strade cittadine. L’olezzo che emanano le isole ecologiche è indescrivibile. La situazione era al palo sino a ieri sera. Motivo un mancato accordo nel passaggio di cantiere tra la Gema, la precedente azienda per lo smaltimento dei rifiuti, e la Buttol, quella che si è aggiudicata il nuovo bando di gara. Il contenzioso verteva sull’assunzione di 5 dei 124 dipendenti. Di queste persone tre sono in carcere per omicidio, uno per rapina e sul quinto è in corso un procedimento per truffa. Ieri sarebbe stato raggiunto l’accordo che esclude queste cinque persone.

Tra chi ha denunciato questo collegamento l’associazione Let’s Do It! Italy che, ormai da sette anni, opera nel contrasto alla gestione illegale dei rifiuti e nell’ideazione di soluzioni alternative per la riduzione dei rifiuti. Dopo le interviste rilasciate nei giorni scorsi ad alcuni dei principali media nazionali «sono giunte alcune telefonate dal contenuto ambiguo che potrebbero anche essere interpretate come minacce e che sono state, prontamente, denunciate alle forze dell’ordine», sottolinea il presidente Vincenzo Capasso.

Nonostante questa situazione Let’s Do It! Italy si preoccupa del problema ambientale e di quello che può interessare la salute dei cittadini. Un problema ciclico a Torre del Greco, così «come in altri territori della provincia vesuviana, martoriati da anni da sversamenti illegali e da gestioni fallimentari della raccolta dei rifiuti. Auspichiamo – ha dichiarato Vincenzo Capasso – che il prima possibile possa essere riportata la legalità sul territorio e si possa iniziare a smaltire i rifiuti presenti nelle “discariche” cittadine che altrimenti potrebbero rappresentare un grave rischio per la salute».

Nel suo intervento il presidente di Let’s Do It! Italy ha ricordato la marcia di venerdì a Torre del Greco. Il corteo che vedrà assieme genitori, studenti, insegnanti, cittadini, partirà alle 8.30.

Redazione
ADMINISTRATOR
PROFILE

Posts Carousel

Latest Posts

Top Authors

Most Commented

Featured Videos