Detenuti chef di street food

street-food-690x450 Detenuti chef di street food

A guidarli Michele Cannistraro, vincitore di MasterChef

Detenuti ed ex del carcere torinese delle Vallette si immergeranno nell’esperienza di cuochi di street food. Un modo per darr una seconda opportunità a chi ha pagato o sta finendo di pagare il proprio conto con la legge. Una linea gourmet, guidata vincitore di MasterChef italia, Michele Cannistraro. Un progetto reso possibile grazie al sostegno di Masterchef All Stars e della cooperativa sociale Liberamensa.

Liberamensa dal 2008 si occupa del reinserimento di detenuti ed ex scelti da formare nel settore della ristorazione e della panificazione. In questo progetto saranno prodotti sedici tipi diversi di focacce, panini, pizze e patate farcite. Il frutto di questo lavoro sarà messo in vendita nei diversi punti di ristoro gestiti da Liberamensa a Torino. Tra questi anche la caffetteria del tribunale e del museo Egizio.

«Realizzare questo menu è stata un’esperienza bellissima che mi ha dato l’opportunità di lavorare con quattro ragazzi molto motivati. Credo – ha detto Michele Cannistraro – sia importante poter dare una seconda opportunità anche a chi ha sbagliato e sta pagando per gli errori commessi».

Molto felice del risultato del progetto il direttore del carcere, Domenico Minervini. «Il nostro obiettivo è dare un senso alla pena e quindi le attività professionali sono quelle su cui puntiamo. Creare occasioni di inserimento lavorativo è importante e utile per gli stessi detenuti».

Redazione
ADMINISTRATOR
PROFILE

Posts Carousel

Latest Posts

Top Authors

Most Commented

Featured Videos