Le disparità di servizi tra regioni

scuola_bambino-690x450 Le disparità di servizi tra regioni

Lo studio di Unicef fotografa i diritti dei bambini in Italia

I bambini in Italia non sono tutti uguali. Potrebbe essere sintetizzato con queste parole il rapporto redatto da Unicef sullo stato dei diritti e dei servizi per i minori nel nostro Paese. I 10 milioni di bambini e ragazzi che vivono in Italia hanno diritti diversi a seconda della regione nella quale vivono.

Unicef evidenzia che le disparità sono presenti in ogni regione. Rilanciando dati Istat l’organizzazione evidenzia che in Calabria nel 2017 il 35,5 per cento delle famiglie erano considerate a rischio di povertà relativa. I minori rappresentavano il 42,8 per cento. A livello nazionale la media era invece del 21,5. I minorenni a rischio di povertà ed esclusione sociale erano il 49,4 per cento, rispetto ad un media nazionale del 32,1.

«Sono dati preoccupanti che ci spingono a voler fare sempre di più e sempre meglio», ha detto presidente dell’Unicef Italia, Francesco Samengo. Intervenendo all’incontro organizzato dal comitato calabrese del’Unicef assieme ad Anci Calabria e Comune di Catanzaro, Samengo ha sottolineato che «nell’anno in cui celebriamo i trent’anni dall’approvazione della Convenzione Onu sui diritti dell’infanzia, intendiamo collaborare in modo sempre più continuativo con tutte le realtà che possano contribuire a migliorare il benessere dei nostri bambini e costruire alleanze per migliorare la loro vita».

Redazione
ADMINISTRATOR
PROFILE

Posts Carousel

Latest Posts

Top Authors

Most Commented

Featured Videos