Homeless, 1 su 4 è stato in carcere

senzatetto-strada-690x450 Homeless, 1 su 4 è stato in carcere

Lo ha rivelato la responsabile del Servizio contrasto alla grave emarginazione adulta di Asp Bologna

1 senza fissa dimora su 4 è stato in carcere. Lo ha rivelato la responsabile del Servizio contrasto alla grave emarginazione adulta di Asp Città di Bologna, Monica Brandoli. Nel corso del convegno “Fragilità sociale e fine pena. Dialogo tra esperienze e diritti nel reinserimento sociale” Brandoli ha detto che «il focus su cui noi ci muoviamo, su mandato del Comune, sono le azioni protese a fare in modo che le persone in uscita dal carcere non cadano nella recidiva e non finiscano in strada».

Durante l’appuntamento promosso da UniBo, Comune e Asp è emerso che l’obiettivo è il reinserimento sociale. Un aspetto fondamentale per abbattere la recidiva. I dati sottolineano infatti che tra le persone che hanno trascorso l’intero periodo di detenzione in carcere la recidiva è tre volte maggiore rispetto a chi ha beneficiato di pene alternative.

Per Alvise Sbraccia, docente di Sociologia giuridica all’Università di Bologna, è necessario che il sistema sociale si interroghi su come si sarebbe potuto agire prima della detenzione.Per quanto concerne il contrasto delle recidiva Sbraccia ha invece sottolineato che bisognerebbe stare «nell’ombra delle persone, avere una visione organica di cosa succede loro nei vari momenti della giornata, quali interazioni significative hanno, per produrre conoscenza situata, dare un contributo e non delegare tutto ai servizi e al welfare».

Redazione
ADMINISTRATOR
PROFILE

Posts Carousel