La testa sott’acqua al Nuovo Teatro Sanità

testasottacqua-nts La testa sott'acqua al Nuovo Teatro Sanità

A Napoli lo spettacolo dell’autrice catalana Helena Tornero, nella traduzione di Alessio Arena

Debutta stasera al Nuovo Teatro Sanità lo spettacolo La testa sott’acqua. L’opera dell’autrice catalana Helena Tornero porta in scena tematiche sociali come l’intolleranza collettiva, l’esclusione sociale, i rapporti tra genitori e figli, la violenza giovanile.

L’opera prende vita da un episodio di bullismo realmente accaduto. Da lì lo spunto per raccontare la violenza che nasce dal disagio interiore che un adolescente vive in quegli anni di passaggio dalla vita di bambino a quella di adulto. Desideri, sconfitte, delusioni. Emozioni contrastanti che si rincorrono nel corso di un’estate della vita di Sara, Stefan, Josué e Thomas.

«Ho preferito parlare dei giovani, di quello che emotivamente li fa entrare in relazioni tra loro e gli fa compiere determinate azioni. Mi
sembra questo il nucleo determinante, la verità che avevo bisogno di
indagare attraverso il teatro», racconta il regista Riccardo Ciccarelli.

La traduzione è di Alessio Arena. In scena, gli attori della compagnia giovane del Nuovo Teatro Sanità, Giampiero De Concilio, Mariano Coletti, Ciro Burzo e Arianna Cozzi.

testasottacqua-nts La testa sott'acqua al Nuovo Teatro Sanità
Redazione
ADMINISTRATOR
PROFILE

Posts Carousel

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked with *