L’arcobaleno di Maria Stella

marchetti-leucemia-690x450 L'arcobaleno di Maria Stella

La storia di Maria Stella Marchetti e della sua lotta contro la leucemia

Un pomeriggio d’autunno, dalla finestra della sua stanza asettica del reparto di oncoematologia del Policlinico Tor Vergata, Maria Stella scorge un arcobaleno. Il quel periodo, la leucemia le stava facendo vivere una battaglia per la vita che si faceva ogni giorno più dura. Eppure il suo cuore pensò che quell’arcobaleno doveva per forza essere un segnale positivo. Oggi proprio l’arcobaleno è il simbolo dell’associazione che Maria Stella ha fondato dopo la sua guarigione.


« Avevo soltanto 33 anni quando mi diagnosticarono una leucemia fulminante, ho vissuto quasi due anni in ospedale, e per ringraziare la vita e soprattutto i donatori di midollo ho pensato ad una associazione che, con il supporto di medici ed infermieri, possa rappresentare i malati di leucemia in tutte le loro battaglie» racconta Maria Stella Marchetti, presidente della Fondazione L’arcobaleno della Speranza Onlus.

L’associazione tra poco compirà dieci anni, come il ritorno di Maria Stella alla vita, e ne ha fatta di strada, come quella che percorrerà assieme ai suoi associati per abbattere la burocrazia che complica la vita del malato e dei familiari che vivono una tragedia quotidiana.

Marchetti non smette di ricordare, anche, che la ricerca è di fondamentale importanza e che il supporto psicologico per pazienti e familiari dovrebbe essere concesso dallo Stato. Ancora tante le battaglie perché l’Italia possa definirsi un paese civile, intanto le iniziative di speranza non sono poche.

E’ di pochi giorni l’ultimo successo dell’associazione di Maria Stella, che è tornata in quell’ospedale per far sfilare le donne alle prese con la chemio. Contro quella malattia che le vuole bruco, sfilando, le pazienti hanno dimostrato di essere farfalle, capaci di essere colorate anche se provate dalla vita. Ed in reparto avevano tutte disegnate su un braccio un arcobaleno, con l’augurio che ogni paziente possa scorgere il proprio. Magari proprio dalla finestra dell’ex stanza di Maria Stella.

Carmen Cretoso

Redazione
ADMINISTRATOR
PROFILE

Posts Carousel

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked with *

Latest Posts

Top Authors

Most Commented

Featured Videos