Lesioni con aggravante razzismo

migranti-sudan-690x450 Lesioni con aggravante razzismo

L’uomo aveva pronunciato frasi come “io sono come Hitler”

In diverse occasioni aveva pronunciato frasi come «io sono come Hitler», «via i neri dai bus», «ve ne dovete andare via dall’Italia». Per questo un uomo di 45 anni di Piacenza è stato condannato con l’aggravante razzista dal tribunale di Piacenza. La condanna per stalking, minacce e lesioni personali arriva così a due anni, cinque mesi, dieci giorni.

L’uomo aveva rivolto in diverse occasioni gli epiteti razziali ad un barista straniero e ad un cliente nordafricano. Dalle testimonianze raccolte dagli uomini dell’arma dei carabinieri, che hanno provveduto ad arrestare l’uomo, era emerso che l’uomo era stato visto esporre anche la bandiera della Repubblica Sociale con il fascio e l’aquila dal balcone di casa sua. In una delle occasioni il 45enne avrebbe picchiato un uomo, oltre a distruggergli un fanale dell’auto con un bastone.

Avendo scelto il rito abbreviato ha beneficato dello sconto sulla pena. Negli ultimi giorni del mese scorso la difesa dell’uomo aveva chiesto una perizia psichiatrica. L’incontro con lo psichiatra Filippo Lombardi aveva stabilito che il 45enne è in grado di intendere e di volere.

Redazione
ADMINISTRATOR
PROFILE

Posts Carousel

Latest Posts

Top Authors

Most Commented

Featured Videos