Mentre il Napoli gioca, gli autistici fanno goal

Autistici-San-Paolo-2-690x450 Mentre il Napoli gioca, gli autistici fanno goal

L’autismo non solo è trattabile, ma spesso insegna anche come reagire agli scossoni della vita

Sono in tribuna family, in questo momento, a tifare la loro squadra del cuore: il Napoli. La loro prima esperienza al San Paolo era già in programma da molto, ma l’ evento ha rischiato di saltare a causa del furto con scasso avvenuto ai danni del furgone che trasporta i ragazzi dell’associazione “La forza del Silenzio” di Casal di Principe, a Caserta.

Ieri avevamo trattato il bruttimo episodio che ha visto ignoti rubare i dolci fatti con le mani dei ragazzi autistici destinati ai mercatini solidali che l’associazione organizza per gestire le spese di trasporto.

Tra il primo ed il secondo tempo della partita di campionato Napoli-Spal, in redazione, ci arriva la foto che pubblichiamo con un messaggio del loro Presidente, Vincenzo Abate: “Non hanno intenzione di fermarsi”.

E’ con questa immagine che i ragazzi autistici, oltre a sconfiggere ogni giorno la camorra, perchè vivono e lavorano in quei beni confiscati al clan di Francesco Schiavone, detto Sandokan, oggi ci lanciano un monito ancora più forte “Potete rubarci tutto, ma non il nostro futuro”. La partita è ancora in corso, loro, invece, hanno già vinto.

Carmen Cretoso




SULLO STESSO ARGOMENTO POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE:

Tennistavolo di integrazione

Le regole del gioco

Redazione
ADMINISTRATOR
PROFILE

Posts Carousel

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked with *

Latest Posts

Top Authors

Most Commented

Featured Videos