Libera, Napoli verso il 21 marzo

Napoli risponde presente, come hanno raccontato questa mattina al Comune gli organizzatori

Napoli verso il 21 marzo, la giornata in memoria delle vittime di mafia. La manifestazione nazionale quest’anno avrà luogo a Padova. Il principale appuntamento regionale sarà ad Avellino. Ma ogni città potrà partecipare con una propria manifestazione. Napoli anche quest’anno risponde presente, come hanno raccontato questa mattina al Comune gli organizzatori.

In Italia sono oltre mille le famiglie che hanno perso un caro per mano mafiosa. Lo ha ricordato a margine della presentazione l’assessore ai Giovani del Comune di Napoli Alessandra Clemente. Lei stessa è parente di vittima. La madre, Silvia Ruotolo, venne uccisa l’11 giugno del 1997 a Napoli. Solo in Campania sono quasi cento le famiglie e solo nella città di Napoli sono quasi settanta

«La Giornata della Memoria e dell’Impegno è stata riconosciuta dallo Stato giornata nazionale», ha ricordato Alessandra Clemente, la quale ha sottolineato anche che «è compito dei Comuni accompagnare la cittadinanza che c’è un giorno, il primo giorno di primavera, dove tutti abbiamo il dovere di fare memoria delle vittime innocenti e di legare all’idea della memoria un senso concreto di impegno, perché altrimenti la memoria diventa solo retorica».

Alla presentazione dell’appuntamento napoletano della Giornata della memoria anche il referente di Libera Campania Fabio Giuliani. «Non è mai un mero ricordo perché da ventiquattro ani riteniamo che la memoria sia il seme del cambiamento. Non è – ha detto Giuliani – la sterile testimonianza, ma attraverso il ricordo delle vittime innocenti proviamo a generare cambiamento».

Redazione
ADMINISTRATOR
PROFILE

Posts Carousel