Napoli, in 50mila al Fridays For Future

Studenti, associazioni e cittadini in piazza contro il cambiamento climatico

Già dalle prime settimane organizzative dello sciopero contro il cambiamento climatico Napoli è stata una delle piazze più presenti. E questa mattina la città si è fatta trovare pronta. In 5mila sono scesi in piazza per manifestare contro il cambiamento climatico. Studenti, associazioni, liberi cittadini. Un corteo che da piazza Garibaldi si è disteso fino a raggiungere piazza del Plebiscito.

Gli organizzatori hanno sottolineato che il blocco è stata una prova di forza davvero inutile contro un corteo al 100 per cento pacifico che stava manifestando per una battaglia comune. Dopo qualche tensione iniziale per il blocco inaspettato, i poliziotti si sono sfilati il casco e hanno fatto proseguire il corteo.

Napoli ha risposto in maniera positiva all’appello di Greta Thunberg, la 16enne attivista svedese da cui è partito il movimento. Nonostante la stessa Greta avesse chiesto che nelle piazze e nei cortei di tutto il mondo non fossero presenti bandiere e simboli di partito c’è chi ha provato a violare la richiesta. Anche a Napoli, un gruppo dei Verdi ha provato a sfilare con i manifestanti, che però li hanno respinti. Gli esponenti del partito politico hanno poi allestito un sit-in in piazza Municipio.

Redazione
ADMINISTRATOR
PROFILE

Posts Carousel