A Secondigliano People Inside People

L’opera realizzata da Nafir col contributo de L’uomo e il legno

People Inside People è un’opera di street art iraniana realizzata dall’artista Nafir del collettivo “Eastreetart”. Dietro il lavoro dello street artist c’è l’impegno per il territorio, per il quartiere di Secondigliano che la cooperativa sociale L’uomo e il legno porta avanti da anni. Dentro e fuori le mura del carcere. People Inside People è un “omaggio culturale” che la cooperativa ha voluto fare a quel territorio.

Negli anni L’uomo e il legno ha portato avanti centinaia di iniziative e progetti di natura sociale incentrati sull’inserimento lavorativo dei detenuti. Sono loro infatti i primi destinatari di questa opera. L’opera, che raffigura visi di persone che inglobano visi di persone, rappresenta la comunicazione tra dentro e fuori. Tra chi sta dentro e chi sta fuori. In questo caso dentro e fuori le mura della casa circondariale di Secondigliano.

«Per me quest’opera può essere considerata un lavoro, ma per il ragazzo detenuto è stata l’occasione di creare un momento di condivisione, che è poi il senso dell’opera. Mi piace pensare – ha detto Nafir riferendosi al detenuto che ha avuto il permesso di aiutarlo nella realizzazione dell’opera – che quel ragazzo, quando uscirà dal carcere, oppure ogni volta che da uomo libero si troverà a passare per questa strada, potrà adocchiare il murale e pensare “Ho contribuito anche io”».

Redazione
ADMINISTRATOR
PROFILE

Posts Carousel

Latest Posts

Top Authors

Most Commented

Featured Videos