Un successo che chiede la replica

capasso_letsdoititaly-690x450 Un successo che chiede la replica

Successo per il World Cleanup day 2018

La più grande azione civica di pulizia del mondo coordinata da un gruppo di volontari italiani sta ancora facendo parlare di sé. Il 15 settembre scorso si è svolta la “Giornata Mondiale della Pulizia del Pianeta”, ovvero il World Clean Up Day. Una giornata intera vissuta a pulire strade, parchi,  foreste, mari. Una azione cominciata in Nuova Zelanda e terminata 36 ore dopo alle Hawaii che ha visto protagoniste milioni di persone che hanno offerto il proprio contributo spontaneamente e gratuitamente.

Migliaia di cittadini, volontari in tutto il mondo hanno raccolto tonnellate di rifiuti riuscendo anche a sensibilizzare il mondo intero.

Una giornata destinata a restare nella storia, con cifre che fanno sperare che movimenti simili possano anche cambiarla la storia attuale del mondo. 155 paesi, 13 milioni di volontari coinvolti nel mondo. Circa 200 le azioni, oltre 20mila i volontari coinvolti in Italia. Impossibile dimenticare la data del 15 settembre che ha cambiato le sorti di molte associazioni oggi coinvolte con maggiore consapevolezza.

Impossibile anche dimenticare che il World clean un day arrivi da lontano perché figlio di anni di lavoro di migliaia di volontari.  La Giornata mondiale della pulizia è nata, infatti, da un movimento chiamato Let’s Do It, formatosi nel 2008 in Estonia. Questo movimento ha riunito il 4% della popolazione per ripulire 10.000 tonnellate di rifiuti in poche ore. Questo è stato l’inizio di un movimento civico globale dal basso verso l’alto, Let’s Do It! World, che si in tutto il mondo. Il movimento è cresciuto fino a diventare il più grande del suo genere nel mondo unendo persone provenienti da ogni angolo del pianeta per lavorare insieme nella pulizia del mondo dalla spazzatura. Nel 2014, 7 paesi hanno coinvolto più del 5% della loro popolazione in un giorno (15% in Slovenia). Per il decimo anniversario di questo movimento, “Let’s Do It” ha deciso di cambiare scala e creare una “Let’s Do It foundation” per mettere in moto azioni per ripulire il pianeta La Giornata Mondiale della Pulizia del Pianeta.

«Oltre ai numeri che ci fanno sperare in un cambiamento di cui il mondo ha bisogno, il dato che ci ha commosso è arrivato dopo. A fine giornata, e durante le settimane successive. migliaia di persone ci hanno chiesto informazioni per poter partecipare ad un altro evento simile. E in risposta alle tante istanze che stiamo valutando l’ipotesi di ripetere il World Clean Up Day nel 2019», ci confida il presidente di Let’s Do It! Italy Vincenzo Capasso.

Carmen Cretoso

carmen cretoso
ADMINISTRATOR
PROFILE

Posts Carousel

Latest Posts

Top Authors

Most Commented

Featured Videos